Milos Nikolic

“Il lavoro di squadra, la disciplina, la voglia di imparare e di migliorare sempre, sono aspetti che ho imparato nello sport e che mi hanno aiutato nell’inserimento alla vita professionale”

Milos, 27 anni

Ha svolto uno stage in Consitex e oggi è in stage da Hupac

“Mi chiamo Milos Nikolic, sono nato il 22 dicembre 1987 a Friburgo. Da piccolo ho sempre avuto un pallone tra le mani o tra i piedi. Lo sport é sempre stato la mia passione. In particolar modo la pallacanestro. Questa passione è stata naturale visto che vengo da una famiglia di cestisti professionisti; mia madre ha pure vinto una medaglia di bronzo ai giochi Olimpici. A sedici anni ero nella squadra di Serie A del Lugano Tigers. Dopo aver giocato due anni in Italia, a Varese e a Roma, sono partito per gli Stati Uniti per giocare nel campionato Universitario NCAA. Ho fatto due anni a San Francisco e quasi tre anni a New York. Lì, ho potuto giocare a pallacanestro a un livello molto alto e contemporaneamente ho potuto finire i miei studi e diplomarmi in Business Management.

Per me lo sport é una scuola di vita. Crescendo e facendo parte di una squadra, di un gruppo, s’imparano i valori come la disciplina, il rispetto, l’etica e la convivenza. Lo sport mi ha dato la possibilità di avere una vita sana, di viaggiare nel mondo intero, di incontrare gente di tanti paesi diversi. Mi ha fatto vivere emozioni indescrivibili, difficili da vivere nella vita di ogni giorno, come vincere una finale o la delusione di averla persa, nei momenti di gioia o di tristezza s’impara sempre.

Dopo essermi diplomato, grazie all’Associazione Talento Nella Vita ho avuto l’opportunità di fare uno stage da Ermenegildo Zegna, Consitex. Una delle più grandi compagnie di moda al mondo. Lì, mi hanno accolto con grande entusiasmo ed affetto. Lavoravo nel Customer Service, occupandomi della gestione degli ordini per l’area EEMEA (Est Europa, Medio Oriente, Russia). In ufficio eravamo in otto nel nostro team. Come prima esperienza lavorativa non sapevo cosa aspettarmi, però mi sono sentito bene e mi sono adattato sin dal primo giorno, grazie anche alla disponibilità dei colleghi.

Il lavoro di squadra, la disciplina, la voglia di imparare e di migliorare sempre, sono aspetti che ho imparato nello sport e che mi hanno aiutato a inserirmi nel mondo del lavoro. I miei colleghi e io lavoriamo per la stessa compagnia, abbiamo obbiettivi comuni da raggiungere insieme e altri personali, esattamente come in un’équipe sportiva. E’ una esperienza fantastica e molto interessante, voglio ringraziare tanto l’associazione Talento nella Vita che aiuta gli sportivi a creare le loro carriere in un ambito diverso, dallo sport al mondo del lavoro.”